Version
Download48
Stock
Total Files2
Size509.74 KB
Create Date29 giugno 2019
Last Updated29 giugno 2019

CANTAR FRANCESCO: SULLE TRACCE DEL SANTO DI ASSISI CON ARMONIOSOINCANTO
Domenica 30 giugno e lunedì 1 giugno, alle 19, per Vespri a San Vitale di Ravenna Festival

Uno dei santi più popolari e venerati al mondo, il “poverello di Assisi” ha ispirato il programma che sarà proposto domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio per i nuovi appuntamenti dei Vespri a San Vitale, come sempre alle 19. Con musiche del XIII secolo tratte dal Laudario di Cortona e dall’Ufficio Ritmico del francescano Giuliano da Spira, Cantar Francesco affida il contrappunto delle melodie alla morbidezza sonora del bandoneon di Daniele di Bonaventura, musicista di levatura internazionale che spesso collabora con i grandi nomi del jazz e a Ravenna Festival si unisce ad Armoniosoincanto, gruppo vocale di voci femminili alla ricerca di una purezza vocale il più possibile vicina ai canoni della musica medioevale e rinascimentale.

Sono chiamati “ritmici” quegli uffici del breviario scritti in versi e molte volte anche in rima la cui nascita si fa risalire al X secolo. Tra i primi autori di Uffici di questo genere, e forse il primo che si conosca, è Fra Giuliano da Spira, autore dell’Ufficio di San Francesco di Assisi e di quello di Sant’Antonio da Padova. Di lui si sa poco: detto Spira perché nato nella città di Speyer, in Germania, passò lungo tempo a Parigi presso la corte reale ed entrò nell’Ordine prima del 1227; muore verso il 1250 in odor di santità. Probabilmente commissionato dai superiori dell’Ordine, l’Ufficio è dotato di un testo sorprendente, in un latino ecclesiastico medievale lapidario, sentenzioso, ma scorrevole e di facile comprensione. La narrazione, fatta di molti episodi e situazioni della vita del Santo, è immersa in un clima di autentica ed eroica epopea. In questo itinerario dedicato a San Francesco, ai brani dall’Ufficio ritmico si affiancano quelli dal celebre e fondamentale Laudario di Cortona.

Armoniosoincanto è stato fondato nel 1997 e ha un organico variabile con prevalenza di voci femminili, alla ricerca di canoni interpretativi vicini al repertorio medioevale e rinascimentale. Si è aggiudicato numerosi premi tra cui il primo al Concorso “Guido D’Arezzo” 2010. Intensa l’attività concertistica in Italia e all’estero; ha inciso per varie etichette tra cui Tactus e Bongiovanni.
Daniele di Bonaventura è compositore-arrangiatore e pianista-bandoneonista, diplomato in composizione. Interessato alla pratica dell’improvvisazione, spazia dal repertorio classico al jazz, dal tango alla world music. Ha suonato in oltre 40 paesi e collaborato con nomi che vanno da Enrico Rava e Paolo Fresu (con cui ha composto la colonna sonora del film di Ermanno Olmi Torneranno i prati) a Stefano Bollani e David Murray. Al suo attivo più di 80 dischi, per etichette tra cui Harmonia Mundi e ECM.

I Vespri continuano martedì 2 luglio con Ave Maria, grandi classici della devozione mariana con la soprano Annalisa Ferrarini e l’arpista Carla They.

1 euro il biglietto per Vespri a San Vitale (la durata è di circa 40 minuti)
Info e prevendite
: tel. 0544 249244 – www.ravennafestival.org


FileAzione
Gruppo Vocale Armonioso Incanto (JPG)  Download  
Daniele Di Bonaventura (JPG)  Download  

Download