Version
Download67
Stock
Total Files5
Size1.66 MB
Create Date5 marzo 2019
Last Updated5 marzo 2019

PER L’ALTO MARE APERTO: TRENT’ANNI DI FESTIVAL

In attesa che la XXX edizione di Ravenna Festival salpi “per l’alto mare aperto”, affrontando la straordinaria avventura della musica e delle arti con oltre cinquanta appuntamenti tra il 5 giugno e il 16 luglio - senza contare gli eventi quotidiani-, si aprono le prevendite per continuare a navigare fra i generi più disparati, visitando luoghi di spettacolo unici al mondo e scegliendo per compagni di viaggio artisti di fama internazionale. Da giovedì 7 marzo i biglietti per tutti gli eventi saranno disponibili presso la biglietteria del Teatro Alighieri, sul sito www.ravennafestival.org e attraverso la rete di prevendite ufficiali attiva presso tutte le filiali della Cassa di Ravenna SpA, gli uffici IAT, i punti del circuito nazionale Vivaticket.

Il programma 2019, presentato a gennaio, si è nel frattempo arricchito di due richiami alla Grecia classica con Medea (18 giugno), melologo in un atto di Jiří Antonín Benda con la voce recitante di Chiara Muti, e l’Edipo a Colono di Sofocle (8 luglio) nella riscrittura di Ruggero Cappuccio. La XXX edizione - che si apre con l’esclusivo incontro fra i giganti della musica Riccardo Muti e Maurizio Pollini - ha scelto infatti per meta, letterale e metaforica, la Grecia: oltre al concerto dell’Amicizia con artisti italiani e greci diretti da Muti nella Nona di Beethoven, il tema include Leōnidas Kavakos con l’Orchestra Cherubini, la prima su testo di Ivano Dionigi con Vetrano e Randisi, il tributo a Zorba il greco e quello di Elena Bucci a Panagoulis, il mondo greco-bizantino con Nektaria Karantzi e Vassilis Tsabropoulos. La dimensione marittima emerge anche con l’omaggio a De André negli appuntamenti con Nicola Piovani e Neri Marcorè, con quello a Domenico Modugno riletto da Peppe Servillo & co., e nel concerto Attraverso l’acqua di Enzo Avitabile, ospite anche De Gregori. Alessandro Vanoli e Lino Guanciale si incontrano a Classis per Le parole e il mare, mentre il viaggio continua sulle orme dell’Harold en Italie di Berlioz, parte del programma dell’Orchestre National de France diretta da Emmanuel Krivine, e sull’Isola disabitata di Haydn con il Giardino Armonico di Giovanni Antonini (cui si uniscono le sorelle Labèque per Mozart); con i Tallis Scholars, per sette concerti in un giorno nelle basiliche, e attraverso il Purgatorio di Dante, sacra rappresentazione itinerante firmata e guidata da Marco Martinelli ed Ermanna Montanari. Doppio omaggio al viaggio psichedelico, con la coreografia Shine! di Micha van Hoecke e il concerto della superband del cofondatore dei Pink Floyd Nick Mason. Un altro batterista leggendario, Stewart Copeland dei Police, “accende” l’orchestra, ma il ritmo è fissato anche dalla settimana delle 100 percussioni. Fra gli ospiti di questo Festival anche Goran Bregović, con From Sarajevo per orchestra e tre violini, e l’eclettico Ben Harper con i The Innocent Criminals. Oltre alle meraviglie assolute della Martha Graham Dance Company e dell’Hamburg Ballett (sola tappa italiana nell’anno in cui John Neumeier festeggia 80 anni), la sezione danza include il gruppo Nanou con un lavoro ispirato da Miles Davis e il gran finale del 16 luglio: la pioggia di stelle internazionali di Les étoiles.

Info. 0544 249244 – tickets@ravennafestival.org


FileAzione
Stewart Copeland (JPG)  Download  
Muti ph Lelli (JPG)  Download  
MarthaGrahamDanceCompany (JPG)  Download  
LesEtoiles ph MassimoDanzalese (JPG)  Download  
GoranBregovic (JPG)  Download  

Download