Anteprima

Wiener Philharmoniker
direttore Riccardo Muti

Felix Mendelssohn Bartholdy
Meeresstille und glückliche Fahrt
(Calma di mare e viaggio felice) op. 27

Johannes Brahms
Seconda sinfonia in re maggiore op. 73
Un poco sostenuto. Allegro
Andante sostenuto
Un poco allegretto e grazioso
Finale. Adagio. Più andante. Allegro non troppo, ma con brio


Un doppio legame, forte e al tempo stesso antico, segna in profondità i due concerti di Riccardo Muti con i Wiener Philharmoniker. Per un verso le affinità elettive tra il direttore italiano e i musicisti viennesi: un’intesa di stile, una comunione di intenti e di civiltà che durano da cinquant’anni. Per l’altro verso la consuetudine storica che i Wiener hanno da tempo stabilito, come nessun’altra orchestra internazionale, con Ravenna Festival: dieci presenze tra le quali rimane indimenticabile la trilogia Mozart-Da Ponte al Teatro Alighieri. I due programmi di questo undicesimo ritorno riuniscono entro un unico sguardo tre pagine preziose del sinfonismo ottocentesco: il dittico goethiano di Mendelssohn, la Quarta Sinfonia di Schumann e la Seconda di Brahms, unite dal filo robusto di una fertile, incontenibile immaginazione sonora.

Programma di sala