Neri Marcorè
Le mie canzoni altrui

Neri Marcorè voce e chitarra
Domenico Mariorenzi chitarra, bouzouki e pianoforte
Alessandro Patti basso elettrico e contrabbasso
Fabrizio Guarino chitarra elettrica
Simone Talone batteria


Professionista brillante ed eclettico oltre ogni dire, è proprio nel campo della canzone – frequentato da sempre – che Neri Marcorè trova la risposta a una domanda sempiterna: dove finisce l’imitazione e comincia l’interpretazione? È appunto su questo snodo che un grande imitatore può riscoprirsi interprete, comunicando al pubblico quale distanza ci sia fra il calco di un modello (perfettamente replicabile da uno come Marcorè) e la capacità di rendere propria una composizione altrui. Quando poi il cammino verso la canzone si compie a piccoli ma sicuri passi, la gavetta sul teatro musicale prende l’abbrivio dalla lezione di un maestro come Gaber e il repertorio da concerto poggia su pilastri come De André, Fossati, De Gregori e Dalla, la scommessa è certo vinta.

Locandina