La mia battaglia

presentazione del libro di Elio Germano e Chiara Lagani
con la presenza degli autori

in conversazione con Matteo Cavezzali

in collaborazione con ScrittuRa Festival


Un attore, durante uno spettacolo, entra in scena dal fondo della platea e con un sorriso complice coinvolge tutti i presenti in quella che pare una riflessione sulle questioni che affliggono la società civile. Piano piano, tra appelli alla necessità di resuscitare una società agonizzante, slogan politici sul senso di comunità e sulla meritocrazia, proclami sulla patria e la sicurezza, quell’uomo, in un crescendo di autocompiacimento, porterà l’uditorio a un sorprendente finale, mostrando come la seduzione autoritaria nasconda un raffinato congegno ideologico, uno strumento persuasivo vorace di consenso, che inganna la logica, manipolandola. Con un ritmo serrato, un meccanismo perfetto e volutamente provocatorio, Elio Germano e Chiara Lagani ci trascinano in una narrazione tentacolare, tanto più inquietante perché non così lontana dalla realtà.