Omaggio a Pier Paolo Pasolini

Bimba ’22
inseguendo Laura Betti e Pier Paolo Pasolini

di e con Elena Bucci

produzione ERT/ Teatro Nazionale in collaborazione con Le belle bandiere
e con il sostegno di Regione Emilia-Romagna e Comune di Russi


«Leggo i suoi scritti e quelli di chi l’ha conosciuta. Leggo e rileggo Pasolini, stupita ogni volta dalle sue profezie e dalle sue limpide visioni. Non si fatica a capire come potesse essere per lei, da lui chiamata Bimba, un amore e una ragione di vita, un punto fermo, un eterno viscerale confronto». Con curiosità vorace e rara sensibilità espressiva, Elena Bucci affonda le mani nel ricordo: «Tengo un diario e intono un dialogo immaginario, provo a conoscerla, a riconoscerla, la trovo, la perdo e la cerco ancora, pur sapendo che non la troverò mai. Perché mai dunque tanta entusiasmante fatica? Attraverso di lei studio la libertà e tutti i suoi rischi, cerco la lingua del teatro e dell’arte di un’epoca esplosiva, ricca di genialità, visioni e contrasti. Pur essendo ieri, pare lontanissima. Voglio ricordarla e desiderarla, nel grigio spaventato del presente».