Nelle vene dell’America

Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
direttore
Wayne Marshall

Maurice Ravel
Alborada del gracioso
Le tombeau de Couperin
La valse

Leonard Bernstein
Three Dance Episodes from “On the Town”

George Gershwin
An American in Paris


“Così continuiamo a remare, barche controcorrente, sospinti senza posa nel passato”. Maurice Ravel e George Gershwin, come l’epilogo di The Great Gatsby, possiedono l’arte della commozione lucida, che spinge a ritroso nei ricordi: Alborada è la Spagna che Ravel ha vissuto nei racconti della madre; Le tombeau i fasti irreversibilmente perduti di Couperin; La valse una deformazione della frivolité viennese. Quest’attrazione per i mondi perduti, guidata da uno specialista del racconto sinfonico come l’inglese Wayne Marshall, si ritrova nell’americano che, visitando Parigi, prova nostalgia per il proprio paese. Un senso di sradicamento che non rinuncia a tuffarsi nella vita, e che trionfa nel musical di Leonard Bernstein On the Town, dove tre marinai incontrano le seduzioni di New York, la città che non dorme mai.