Le vie dell’Amicizia

Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
Musicisti delle Orchestre delle Fondazioni Lirico Sinfoniche italiane
Orchestra Sinfonica e Coro di Tehran
Coro del Teatro Municipale di Piacenza

direttore
Riccardo Muti

tenore Piero Pretti
baritono Luca Salsi
basso Riccardo Zanellato

Giuseppe Verdi
da “I vespri siciliani” sinfonia e aria di Procida “O tu Palermo”
da “Don Carlo” duetto di Don Carlo e Rodrigo “Dio che nell’alma infondere”
da “Simon Boccanegra” aria di Fiesco “A te l’estremo addio… Il lacerato spirito”, aria di Gabriele “Sento avvampar nell’anima”
da “Macbeth” aria di Banco “Studia il passo o mio figlio… Come dal ciel precipita”, coro “Patria oppressa”, aria di Macduff “Ah, la paterna mano”, coro “La patria tradita”, aria di Macbeth “Pietà, rispetto, amore”, battaglia, Inno di vittoria – Finale
da “La forza del destino” sinfonia


Quando il mondo sembra muoversi sul filo di una misteriosa follia intrisa di violenza e pregiudizi, quando la guerra, l’angoscia della fuga e la paura dell’altro sembrano isterilire i cuori, ecco che si accende, imprevedibile, la speranza e si avvera il sogno di un incontro, a lungo inseguito: nel cuore della capitale iraniana, Oriente e Occidente si guardano negli occhi e si danno la mano. E, come sempre nei Viaggi dell’amicizia, lo fanno nel segno di quella infallibile lingua comune che è la musica. Le sezioni di un’orchestra italiana “ideale” (formata da musicisti delle più importanti del nostro paese) si aprono ai musicisti iraniani, e le voci dei due paesi si fondono in un’unica voce: perché ognuno di noi ha bisogno dell’altro e perché l’unico futuro possibile è nel dialogo, sfidandone anche i pericoli, ma pur sempre nel dialogo.


Biglietteria serale al Pala de André dalle ore 19: tel. 331 1795599