Ravenna-Kiev

Le vie dell’Amicizia
direttore
Riccardo Muti
voce recitante
John Malkovich

Orchestra e Coro dell’Opera Nazionale di Ucraina
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
maestro del coro Bogdan Plish

Giuseppe Verdi
“Stabat Mater” e “Te Deum” dai Quattro pezzi sacri

Aaron Copland
Lincoln Portrait

Giuseppe Verdi
da Nabucco:
Sinfonia
Coro “Gli arredi festivi”
Recitativo e aria di Zaccaria “Sperate, o figli!”
Scena e aria di AbigailleBen io t’invenni”, “Anch’io dischiuso un giorno”, “Salgo già”
Coro “Va pensiero”


Ancora una “chiamata” ad arricchire la geografia delle Vie dell’amicizia: arriva dal cuore più antico e profondo dell’universo slavo, da quel lembo di fertile terra ai confini orientali dell’Europa, provata dagli eventi della storia, ma sempre pronta a trovare nuova linfa nel segno di una cultura e di tradizioni millenarie. Sotto il gesto di Riccardo Muti, i “nostri” musicisti si uniscono a quelli della capitale ucraina, ma anche ai giovani artisti della lontana Mariupol’, teatro quotidiano di conflitti e incomprensioni. E allora, l’anelito alla giustizia e all’uguaglianza dei popoli che attraversa le parole di Abramo Lincoln, incastonate nella musica di Copland, incontrerà la spiritualità laica di Giuseppe Verdi, in quella “liturgia” dello stare insieme nel canto e nella musica, che è la chiave della vera libertà.