Rivoluzioni in musica
1917

ideazione Davide Sacco e Agata Tomsic / ErosAntEros
drammaturgia Agata Tomsic
consulenza letteraria Fausto Malcovati
regia e live electronics Davide Sacco
con Agata Tomsic e il Quartetto Noûs
animazioni Gianluca Sacco
costumi Laura Dondoli
luci e direzione tecnica Paolo Baldini

commissione di Ravenna Festival
in coproduzione con ErosAntEros
in collaborazione con La Corte Ospitale

prima nazionale


Un canto per ridare vita alle parole e alle musiche di coloro che hanno vissuto la Rivoluzione russa, per restituire, attraverso la ricerca sonora e vocale, la sorpresa e la gioia dell’avvento di un tempo talmente nuovo da lasciare senza fiato. Un canto per ritrovare sulla scena quel frangente in cui lo scorrere del tempo quotidiano è parso fermarsi per lasciare spazio al sogno ideale fattosi realtà. Sole, luna, stelle, notte, aurora, sono i compagni di questo viaggio; rosso, giallo-sole-laccato, azzurro-seta-cielo, ferro e rame, la tavolozza del concerto. Fatica, fame e freddo hanno accompagnato la lotta per la libertà e la storia ci insegna che il sogno iniziale è stato presto tradito: per questo, all’ottimismo che anche nei momenti più duri emerge dai testi, si contrappone l’Ottavo quartetto di Šostakovič, scritto proprio in ricordo delle vittime dei totalitarismi e delle guerre.