Artificerie Almagià - Ravenna Festival

Da “magazzino dello zolfo”, nel centro di un importante complesso industriale che comprendeva anche una raffineria, a rudere da archeologia industriale. Poi la rinascita e la trasformazione in sala polifunzionale per spettacoli e piccolo teatro, conferenze e convegni. Ecco il percorso dello stabilimento in destra Candiano, costruito nel 1887 per l’azienda di Vito Almagià di Ancona, su progetto di Giuseppe Castellucci. L’opificio funziona per quasi un secolo, poi tutto si ferma: l’agricoltura non usa più Ddt e fitofarmaci derivati, la cui produzione è iniziata nel secondo dopoguerra. Ma l’edificio è architettonicamente significativo: la pianta assomiglia a quella di una basilica, con una navata centrale, due laterali e un portico su ciascuno dei due lati corti. La struttura portante è interamente in muratura a vista, sia all’interno che all’esterno. Lasciarlo in rovina non ha senso. Così l’area viene compresa nel progetto di riqualificazione urbana della Darsena di Città. Intanto la Fondazione Ravenna Manifestazione ne intuisce le potenzialità e, come ha fatto e continua a fare per altri spazi della città, decide di valorizzarlo. Così, nel 1996, lo sceglie come sede per il debutto dell’opera teatrale “All’Inferno!”: l’odore di zolfo che ancora impregna i mattoni delle pareti è il giusto atout per lo spettacolo scritto e diretto da Marco Martinelli. Tre anni dopo il Comune acquista l’ex magazzino, lo ristruttura e lo riqualifica. Oggi può ospitare fino a 300 posti a sedere ed è uno spazio di grande fascino e suggestione. È punto di riferimento per eventi di danza contemporanea, teatro d’animazione, teatro di ricerca, e quasi recupera il carattere “alchemico” (chimico) delle origini, proponendo “esperimenti” di cultura.

Come arrivare

Via dell’Almagià 2 – Ravenna
Tel. +39 0544 456716

Spettacoli in questo luogo

Terry Riley
In C per ensemble
Terry Riley
In C per ensemble
a cura di Tempo Reale

12 giugno 2018
Artificerie Almagià
Leggi e prenota
Le 100 Chitarre Elettriche
Le 100 Chitarre Elettriche
We Sing the Body Electric

dal 19 al 24 giugno | luoghi vari
Artificerie Almagià
Leggi e prenota
Xebeche
Xebeche
Per la prima volta, Nanou si confronta con la struttura coreografica dell’ottetto attraverso una rigorosa strategia creativa, giocata sulla formalizzazione della figura e del recinto che la perimetra.

08 - 10 giugno 2016
Artificerie Almagià
Leggi e prenota
Concerto/Performance di Rushad Eggleston
Concerto/Performance di Rushad Eggleston
direzione artistica di Giovanni Sollima Con l’avventura dei 100cellos Giovanni Sollima (con Enrico Melozzi, suo valoroso sodale) ha dimostrato quanto democratico...

13 giugno 2016
Artificerie Almagià
Leggi e prenota