Il Festival a Forlì
Omaggio a Domenico Modugno
Uomini in frac
un progetto di Peppe Servillo e Furio Di Castri

direzione musicale Furio Di Castri
voce Peppe Servillo

Javier Girotto sax
Fabrizio Bosso tromba
Rita Marcotulli pianoforte
Furio Di Castri contrabbasso
Mattia Barbieri batteria


Cos’è il jazz? Cos’è un classico? A partire da queste domande, i musicisti della scena jazz e rock italiana riuniti da Peppe Servillo e Furio Di Castri, dopo aver affrontato la figura di Frank Zappa e realizzato Zapping, approdano ora a Domenico Modugno. La voce di “Mister Volare” accompagna gli italiani nell’epoca del boom economico, introducendoli alla post-modernità. E trasforma la canzone italiana: il suo stile “belcantistico” ha sì un cuore antico, saldamente radicato nella tradizione, ma al tempo stesso ha la forza di un linguaggio nuovo, che se ne infischia delle mode, diventando in breve tempo un vero e proprio classico. Allora il jazz, che non teme i classici, lo fa proprio, reinventandolo nel segno del gioco, della poesia, di un’affettuosa confidenza che nella trasformazione non fa che esaltare l’originale.