Il Festival a Lugo
Nicola Piovani
“La musica è pericolosa – Concertato”
con un omaggio a Fabrizio De André

Rossano Baldini tastiere e fisarmonica
Marina Cesari sax e clarinetto
Pasquale Filastò violoncello, chitarra, mandoloncello
Ivan Gambini batteria, percussioni
Marco Loddo contrabbasso
Nicola Piovani pianoforte


Una vera e propria narrazione in musica, affidata agli strumenti musicali in scena: pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello, fisarmonica. A scandirne le tappe, uno dei maestri del cinema italiano, Nicola Piovani che racconta i frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di Fabrizio De André, e a collaborare con importanti registi, alternando pagine mai finora eseguite in concerto a versioni nuove di brani già noti e riarrangiati per l’occasione. Un dipanarsi di ricordi e storie in cui la parola giunge laddove la musica non può arrivare, mentre la musica prende il sopravvento quando la parola non riesce e non può dire. Le immagini completano il quadro narrativo, frammenti di film e di spettacoli, ma soprattutto quadri visivi che artisti come Luzzati e Manara hanno dedicato a Piovani.