Chicago Children’s Choir
direttore Josephine Lee

60 anni di storia per far crescere migliaia di giovani attraverso la musica
un viaggio musicale fra gospel, canti di protesta, world & pop music


“Giving voice to voices”: parole che divengono realtà e suono. Non poteva che nascere lì, nella città dove più fitto è l’intreccio multiculturale e multirazziale, nella città del vento, Chicago. Fondato dal reverendo Moore nel 1956, nel pieno delle lotte per i diritti civili, il CCChoir coinvolge migliaia di ragazzi dei più diversi strati sociali e culturali perché, sacrosanta verità, nel cantare insieme è riposto il segreto della comprensione reciproca. Sono più di 70 i cori in cui si articola, disseminati in altrettante scuole, ma le voci migliori sono raccolte in quello che è divenuto un nuovo simbolo della città. Proiettato in ogni angolo di mondo, sempre al fianco dei più grandi: da Beyoncé a Céline Dion, da Yo-Yo Ma a Bobby McFerrin a Riccardo Muti, dal gospel alle musiche di Verdi fino a quelle di Michael Jackson.