Version
Download420
Stock
Total Files3
Size428.39 KB
Create Date1 luglio 2017
Last Updated1 luglio 2017

In Templo Domini - Musica sacra e liturgie nelle basiliche
Basilica di San Vitale, domenica 2 luglio ore 10.30

L’ultima liturgia di Ravenna Festival 2017, presieduta dall’Arcivescovo di Mosca S.E. Mons. Paolo Pezzi nella Basilica di San Vitale domenica 2 luglio 2017 alle 10.30, sarà cantata dall’Orlando Consort, noto ensemble vocale maschile inglese specializzato nel repertorio medievale e rinascimentale. In programma, per una parte dell’ordinario, brani tratti dalla Missa Nunca fué pena mayor di Francisco de Peñalosa e musiche vocali di Josquin Desprez, Antoine Brumel e Nicolas Gombert.

Compositore spagnolo (1470ca - 1528), Francisco de Peñalosa fu attivo alla corte della regina Isabella la Cattolica, del re Ferdinando II e successivamente dell’Infante don Fernando di Aragona, uno dei fratelli di Carlo V. È considerato il più grande polifonista spagnolo prima dell’avvento di Cristóbal de Morales (del quale fu probabilmente maestro): l’erronea attribuzione del suo mottetto Sancta mater istud agas a Josquin Desprez basta da sola a testimoniare l’altissima qualità della sua musica. È nella produzione sacra che la personalità di Peñalosa si dispiega in tutta la sua ampiezza ed è proprio nelle sue messe che si può cogliere la sottigliezza del tessuto polifonico e l’uso sapiente della tecnica canonica. Antoine Brumel e Nicolas Gombert gravitano entrambi attorno alla figura di Josquin Desprez, il più grande compositore del rinascimento francese e il più illustre esponente della scuola fiamminga. I brani scelti per il proprio, a partire dall’iniziale Unica est columba mea di Francisco de Peñalosa, hanno tutti come riferimento testuale il Cantico dei Cantici.

L’Orlando Consort (Matthew Venner, controtenore; Mark Dobbel e Angus Smith, tenori; Donald Greig, baritono, e Robert Macdonald, basso) si è formato nel 1988 ed è celebre per l’interpretazione di musica vocale composta prevalentemente tra il 1050 e il 1550. Presente nei grandi festival internazionali, affianca un’intensa attività concertistica dal vivo a registrazioni per le più prestigiose case discografiche, come Deutsche Grammophon e Harmonia Mundi. Collabora inoltre a progetti speciali con jazzisti e musicisti tradizionali indiani. L’ensemble è attualmente “artista in residenza” all’Università di Nottingham.


FileAzione
OrlandoConsort©Eric Richmond5.JPG  Download  
OrlandoConsort©Eric Richmond4.JPG  Download  
OrlandoConsort©Eric Richmond3.JPG  Download  

Download