Ravenna Festival

Logo stampa
Ravenna Festival - 25° anniversario
 
 
 

Loghi per promozione nella navigazione

 
 

Video singolo home page

 
 

Orchestra Cherubini

Fondata da Riccardo Muti nel 2004, l'Orchestra Giovanile Luigi Cherubini ha assunto il nome di uno dei massimi...

 

Fondazione Fitzcarraldo

Fondazione Fitzcarraldo è partner di Ravenna Festival per le attività di marketing innovativo e valutazione

 

Lanci comunicazione

IlLagodeiCigni
1
 
2
 
3
 
 
 
 

Comunicati stampa

  • 01/10/2014
    'Il lago dei cigni' inaugura la trilogia del Mariinskij a Ravenna Festival

    Sarà l’incanto del 'Lago dei cigni' a inaugurare giovedì 2 ottobre (repliche 3 e 7 alle 20.30) la Trilogia d’Autunno, straordinaria maratona di balletto del Mariinskij, che conclude al Teatro Alighieri la XXV edizione di Ravenna Festival. La leggendaria compagnia di San Pietroburgo, accompagnata dall’Orchestra Giovanile del Mariinskij, sarà protagonista a Ravenna (fino all’8 ottobre) di una trilogia che, oltre al Lago, presenta un ‘Trittico ‘900’ (4 e 8) con coreografie di Fokin e Balanchine e ‘Giselle’ (5 e 6).

    Approfondisci...
     
  • 15/09/2014
    Il Balletto del Teatro Mariinskij protagonista della 'Trilogia d'Autunno'

    La xxv edizione di Ravenna Festival si concluderà ad ottobre con una nuova “Trilogia d’Autunno” che avrà come protagonisti il Balletto – e l’Orchestra Giovanile diretta da Boris Gruzin – del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, senza dubbio tra le più celebrate compagini di danza classica nel mondo, la cui eccellenza non è mai stata messa in discussione negli oltre 150 anni della sua storia. È infatti in quella che è stata definita la “Venezia del Nord”, che si conserva uno dei tesori più preziosi della Russia: il balletto.

    Approfondisci...
     
  • 12/09/2014
    Carla Fracci presenta "Passo dopo passo. La mia storia"

    In occasione della Trilogia d’Autunno di Ravenna Festival, quest’anno dedicata ad una delle massime compagnie di danza al mondo, ovvero il Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, è particolarmente significativa anche la presenza a Ravenna della più famosa ed amata étoile italiana, in città sia per assistere – lei indimenticabile Giselle - agli spettacoli, che per presentare (domenica 5 ottobre alle ore 11 nella Sala Corelli dell’Alighieri) la sua autobiografia, da poco edita: Passo dopo passo. La mia storia (Mondadori 2013).

    Approfondisci...
     
  • 14/07/2014
    1990-2014: 25 anni di festival

    1 luglio 1990, sono da poco passate le nove di sera quando Riccardo Muti alza la bacchetta sul podio dell’Orchestra Filarmonica della Scala e del Coro della Radio Svedese e tra le antiche mura veneziane della Rocca Brancaleone risuona il primo movimento: Adagio – Allegro spiritoso della Sinfonia n. 36 in Do maggiore K 425 di Wolfgang Amadeus Mozart, meglio conosciuta come Sinfonia Linzer. Inizia così adagio ma con un inarrestabile crescendo Ravenna Festival...

    Approfondisci...
     
  • 14/07/2014
    L'APP di Ravenna Festival

    La presenza del Festival sui social network e più in generale sul web si arricchisce da oggi di una importante novità: l’APPlicazione scaricabile gratuitamente dall’Apple Store (Iphone) e dal Play Store (Android).

    Approfondisci...
     
  • 14/07/2014
    Il tema "1914: l'anno che ha cambiato il mondo"

    Pochi eventi, nella storia del mondo moderno, hanno avuto un impatto profondo come quello della Grande Guerra sulla cultura europea e, al contempo, rare sono le grandi svolte epocali altrettanto impreviste, devastanti, traumatizzanti. Fra il 1914 e il 1918 la Grande Guerra produsse mutamenti di vastissima portata sul piano politico, economico, sociale, culturale, come pure, e inevitabilmente, sul piano intimo e profondo delle coscienze individuali.

    Approfondisci...
     
  • 14/07/2014
    Il libro di Ravenna Festival, un invito alla lettura intorno alla Grande Guerra

    Pochi eventi, nella storia del mondo moderno, hanno avuto un impatto profondo come quello della Grande Guerra sulla cultura europea e, al contempo, rare sono state le grandi svolte epocali altrettanto impreviste, devastanti, traumatizzanti. Fra il 1914 e il 1918, la Grande Guerra produsse mutamenti di vastissima portata sul piano politico, economico, sociale, culturale, come pure, e inevitabilmente, sul piano intimo e profondo delle coscienze individuali.

    Approfondisci...
     
  • 14/07/2014
    La brochure di Ravenna Festival 2014 racconta la Grande Guerra con le tavole che Achille Beltrame realizzò per la «Domenica del Corriere»

    Non si può celebrare il centenario della Prima guerra mondiale senza sfogliare le tavole illustrate che Achille Beltrame (1871-1945) realizzò per la «Domenica del Corriere». Così il programma di Ravenna Festival raccoglie alcune delle più affascinanti “istantanee” che si aprono con un’icona del fronte italiano come l’alpino e il suo mulo.

    Approfondisci...